Vai avanti e colpisci, ma sappi che molte delle tue sorelle non possono

Vai avanti e colpisci, ma sappi che molte delle tue sorelle non possono

Qual è il lavoro di essere donna? La domanda ha acquisito una nuova rilevanza nell'ultimo mese, poiché la bobina da incubo a fuoco rapido delle prime settimane dell'amministrazione Trump ha dato credito e popolarità a una nozione di sinistra che a lungo sembrava un sogno irrealizzabile: lo sciopero generale.

Una manciata di scioperi pianificati è saltata fuori nell'ultimo mese o giù di lì. Un'organizzazione che si autodefinisce Strike4Democracy ha annunciato un piano per "una serie di scioperi di massa" a partire dal 17 febbraio. Custode, un gruppo di attivisti tra cui Angela Davis ha chiesto "uno sciopero internazionale contro la violenza maschile e in difesa dei diritti riproduttivi". Nel frattempo, gli organizzatori della massiccia Women's March on Washington hanno twittato un enigmatico appello per "General Strike: A Day Without A Woman". Mentre il caos iniziale degli eventi che si sovrappongono svanisce, lo sciopero contro la violenza maschile e lo sciopero della Marcia femminile sembrano essersi stabiliti lo stesso giorno: la Giornata internazionale della donna, l'8 marzo.

3

Ma cosa significa per le donne andare in sciopero nel 2017? In un'era precedente di percorsi di carriera altamente segregati, uno "sciopero femminile" aveva un effetto specifico e tangibile: rendeva visibile il lavoro invisibile. Nessuna donna significava cibo sul tavolo, nessun cestino della spazzatura misteriosamente svuotato, nessuno per cambiare pannolini o lettere tipo. Nessuna donna voleva dire sesso. (Sì, andando Lysistrata è una cosa reale - e occasionalmente funziona.) Costringere gli uomini a gestire "il lavoro delle donne" era l'unico modo per convincere quegli uomini ad ammettere che esisteva.

In un'epoca precedente, nessuna donna significava cibo sul tavolo, nessun cestino della spazzatura misteriosamente svuotato, nessuno per cambiare pannolini o lettere tipo.

Oggi le donne hanno un migliore accesso all'istruzione e posti di lavoro ben retribuiti che mai. Ma a causa di questi cambiamenti è più difficile che mai definire la precisa relazione delle donne con il "lavoro" o individuare un problema specifico che le lavoratrici possono affrontare attraverso il colpire. Certo, possiamo uscire dai nostri posti di lavoro, ma non saremo tutti usciti dallo stesso lavoro, per le stesse ragioni, e alcuni di noi potranno uscire molto più in sicurezza degli altri. Prima che le donne possano colpire efficacemente, abbiamo bisogno di ridefinire in cosa consista il lavoro femminile e quale sarà il nostro rifiuto di eseguirlo.

Gli scioperi generali - il rifiuto di lavorare, fare acquisti o partecipare in altro modo a sistemi capitalistici, intrapresi da lavoratori di vari settori - sono sempre stati una preoccupazione nei circoli socialisti e anarchici. Come diceva Friedrich Engels, "[Un] buongiorno tutti i lavoratori di ogni settore in un paese, o forse in ogni paese, cesseranno di lavorare, costringendo così la classe dominante a presentarsi in circa quattro settimane, oa lanciare un attaccare i lavoratori in modo che questi abbiano il diritto di difendersi e possano sfruttare l'opportunità di rovesciare la vecchia società ". Certamente, la visione di una rivoluzione globale di quattro settimane ha sempre messo a dura prova la credibilità, ed Engels stava scrivendo per condannare tale sciopero come inutile. Tuttavia, pensatori marxisti come Rosa Luxemburg continuarono ad accettare l'idea che gli scioperi spontanei di massa, come quelli che diedero il via alla rivoluzione russa, non solo avrebbero forzato la mano della classe dirigente, ma avrebbero anche radicalizzato la classe operaia.

1

donne's march in front of capitol building

La Women's March a Washington, D.C., a gennaio
Getty Images

Tutto ciò sembra sospettosamente un discorso da dormitorio da quel tipo di giovane borghese di Brooklyn che, ironicamente, chiama "compagno" - o, in qualunque altro anno. Quest'anno, non solo le persone sono abbastanza disperate da considerare le opzioni precedentemente impensabili, molti di noi ricordano la corsa euforica di essere circondati da migliaia o milioni di altri attivisti alle Marche femminili a gennaio. La realizzazione semplice e profonda di molti manifestanti-Wow, ci sono molti di noi-È dove iniziano gli scioperi generali. E gli scioperi della Giornata internazionale della donna e della Marcia femminile sono eccitanti proprio perché sfruttano l'attività rivoluzionaria per questa nuova ondata di resistenza interstellare femminista.

Anche questo ha una storia. Prima della Marcia delle donne, la più grande manifestazione femminista nella storia degli Stati Uniti è stata l'Assalto alle donne per l'uguaglianza, messo in scena nel 1970 dalla National Organization for Women. Le richieste dello sciopero sono ancora radicali - e ancora, frustrantemente, fuori dalla portata - nel 2017: "Aborto libero su richiesta, pari opportunità nel campo dell'occupazione e dell'istruzione, e creazione di centri di assistenza all'infanzia 24 ore su 24, 7 giorni su 7". A proposito, anche quei centri per l'infanzia dovevano essere liberi.

Le femministe più giovani, abituate a pensare a Friedan come l'ottusa e severa Margaret Dumont del femminismo della seconda ondata, sarebbero scioccate dalla sua retorica nella chiamata allo sciopero: "Propongo che le donne che stanno facendo lavori umili negli uffici come segretari mettono le copertine delle macchine da scrivere e chiudono i loro taccuini, e gli operatori telefonici staccano i loro quadri, le cameriere smettono di aspettare, le donne di pulizie smettono di pulire e tutti quelli che fanno un lavoro per cui un uomo sarebbe pagato di più ", ha detto Friedan. "E quando inizia a fare buio, invece di cucinare la cena o fare l'amore, ci riuniremo e porteremo candele accese in ogni città per far convergere il potere visibile delle donne nel municipio".

Le donne's Strike for Equality, 1970

Strike Women for Equality, 1970
Getty Images

Nel 1970, questo genere di cose era uno scherzo. La polizia di New York, aspettandosi che la manifestazione di sciopero si esaurisse rapidamente, assegnò una piccola corsia sulla Fifth Avenue. Ha traboccato la strada, la città e il giorno stesso dello sciopero. Novanta altre città hanno partecipato. In una manifestazione, le donne hanno occupato la Statua della Libertà per protestare "l'ipocrisia che la donna rappresenta la libertà"; i rapporti del tempo includono frammenti di canti e slogan che mostrano, se non altro, quanto poco la seconda ondata si sia preoccupata di sembrare "simpatica". (Esempio: "Ci saranno in ginocchio degli uomini che supplicheranno per la loro vita / E alcuni li risparmieremo e altri no, perché la giustizia è il nostro coltello / Ci sarà il judo, ci sarà da soli -defense e fucili per ogni moglie / Per il suo tempo di liberazione. "Cantato per le note di" Inno alla battaglia della Repubblica ", natch.)

Segni di protesta come "Non cucinate la cena - Starve a Rat oggi" aveva senso perché, al momento, "il lavoro delle donne" significava qualcosa di specifico.

Tuttavia, lo Strike delle donne ha avuto successo in parte perché, nonostante abbia nominato diversi lavori "femminili" nella sua chiamata all'azione, ha protestato un problema comune alle lavoratrici di ogni settore. Segni di protesta come "Non cucinate la cena - Fate una fame oggi" o le chiamate specifiche di Friedan alle cameriere e alle donne delle pulizie, aveva senso perché, al momento, "il lavoro delle donne" significava qualcosa di specifico: lavoro domestico e di cura sottovalutato, spesso non pagato o lavori di supporto di basso livello i cui effetti nessuno ha notato. Questa realtà ha anche permesso alla femminista marxista Silvia Federici di richiedere salari per le faccende domestiche, ed eventi come il Long Friday, un leggendario sciopero femminile islandese così efficace che le scuole e i centri per l'infanzia sono stati chiusi e gli uomini, incapaci di consegnare i loro figli ai loro mogli, furono costretti a portarli al lavoro. "Abbiamo sentito i bambini giocare in sottofondo mentre i lettori di notizie leggevano le notizie alla radio", ricorda una donna. "E 'stata una grande cosa ascoltare, sapendo che gli uomini dovevano prendersi cura di tutto."

Gli scioperi delle donne sono generalmente riusciti quando hanno una chiara idea di cosa sia il lavoro delle donne, un ovvio problema che diventerà chiaro attraverso il ritiro strategico delle donne - per esempio, uno sciopero francese in cui le donne lasciarono il lavoro presto (per simboleggiare l'ora del giorno in cui si fermarono essere pagato, rispetto agli uomini con lo stesso lavoro). Senza un punto specifico, legato al lavoro, dopo tutto, uno "sciopero" è solo una giornata personale particolarmente retta.

Le donne's Strike for Equality, 1970, Bryant Park

The Strike for Equality, 1970, Bryant Park
Getty Images

Nel 2017, ci sono ancora alcuni campi che sono prevalentemente "lavoro femminile". Gli infermieri e gli insegnanti delle scuole elementari sono per lo più donne, per esempio. Il lavoro domestico e di assistenza all'infanzia è ancora in gran parte assegnato alle donne e attira ancora cattivi salari quando assorbe i salari. Il Custode la dichiarazione chiede espressamente "un femminismo per il 99%" e invita le donne a "astenersi dal lavoro domestico, di cura e sessuale", anche perché queste posizioni sono ancora brutalmente sottovalutate, e spesso sfruttamento, è probabile che colpisca essere molto più rischioso per quelle donne che per le donne delle classi medie o alte. Una donna con un comodo lavoro d'ufficio può essere in grado di "colpire" semplicemente prendendosi del tempo libero e sentendosi sicuro che il suo lavoro sarà lì quando lo sciopero sarà finito. Ma per le donne in posizioni di basso salario con poche o nessuna protezione, partire per un giorno potrebbe significare andare senza salari necessari, o incorrere nell'ira di un capo abusivo, o addirittura perdere completamente il lavoro. (Un'altra nota utile della storia: lo Strike delle donne del 1970 ha fatto in modo di programmare la marcia per le 17:00 perché molte donne non sarebbero in grado di ottenere un giorno libero.) Vero, parte del punto di uno sciopero è per il medio e il superiore le donne di classe devono essere solidali con la classe operaia e quelle povere, proteggendole dalla rappresaglia partecipando all'azione, ma vale ancora la pena notare che la stessa protesta può essere un lusso.

Lo Strike delle donne del 1970 fece in modo di programmare la sua marcia per 5 p. perché molte donne non sarebbero in grado di ottenere un giorno libero.

Per quanto riguarda le donne della classe media: proprio perché alle donne è stato concesso lentamente l'accesso a posti di lavoro di livello più elevato, la femminilizzazione del lavoro è ora molto più difficile per loro identificarsi o ribellarsi in termini specifici. Uno "sciopero delle donne" ora potrebbe significare che un'azienda deve funzionare senza i suoi responsabili delle risorse umane o il dipartimento PR (entrambi posti di lavoro dominati dalle donne), ma ha ancora la maggior parte delle vendite e del personale IT. Oppure potrebbe significare che un amministratore delegato femminile deve fare a meno della sua tata e della sua segretaria, mettendola nella posizione di essere il capo potenzialmente vendicativo. Con il progredire del femminismo, le donne hanno più accesso al potere, ma ciò significa anche che il loro rapporto con il potere è diventato più complesso e che la sorellanza femminista ha più potenziali insidie ​​e scappatoie che mai.

Donne's Strike for Equality, 1970

Strike Women for Equality, 1970
Getty Images

Allo stesso modo, la discussione femminista sul lavoro non pagato delle donne sta ancora accadendo, ma al giorno d'oggi tende a focalizzarsi su concetti più sfocati come "lavoro emotivo" - il lavoro diffuso e continuo di fornire supporto e manutenzione emotiva, indipendentemente dal fatto che ci si senta o meno. È innegabilmente vero che agli uomini non viene chiesto di eseguire il lavoro emotivo al ritmo delle donne e che si sta esaurendo. Ma se includiamo (giustamente) il lavoro emotivo nella lista dei "lavori di cura" da cui siamo in sciopero, allora che aspetto ha un colpo di lavoro emotivo? È facile decollare dal lavoro e smettere di fare shopping, ma trascorri anche l'intera giornata dimenticando i compleanni e rifiutandoti di sorridere?

Queste domande non sono intese a minare gli scioperi delle donne, che sono (di nuovo) eccitanti per la loro promessa di unificare la teoria femminista e la pratica rivoluzionaria. A suo merito, il Custode la dichiarazione elenca molti scioperi contemporanei che gli organizzatori mirano a emulare, in posti come la Polonia, l'Irlanda e la Corea del Sud. Vale anche la pena notare che la stessa Marcia delle donne fu inizialmente criticata per la sfocatura e la non specificità dei suoi obiettivi, e divenne ancora la protesta di maggior successo nella storia degli Stati Uniti. Può darsi che, proprio come tutti i vecchi rivoluzionari ci hanno promesso, scopriremo il nostro potere attraverso l'atto stesso di colpire; vedremo come appare "il lavoro delle donne" quando le donne smettono di farlo.

Siamo in un momento di possibilità inaspettata. Se siamo in grado di discutere seriamente uno sciopero generale, qualsiasi numero di opzioni precedentemente impensabili è a portata di mano. Questi movimenti si stanno formando per resistere a condizioni inaccettabili, eppure potrebbe anche essere necessario che diventiamo più creativi e più specifici quando immaginiamo il mondo che vogliamo. Potremmo essere in grado di chiedere più di quanto pensiamo.

1

About

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 89 = 96